BIO Fast HD

Test ultrarapido all’ureasi per la ricerca e la determinazione della carica batterica di Helicobacter pylori

BIO Fast HD

L’Helicobacter pylori è un batterio che può colonizzare la mucosa dello stomaco e aumentare i processi infiammatori nel tempo fino a quando le lesioni diventano precancerose. È presente nel 20% degli individui di età inferiore ai 50 anni e nel 40% degli individui più anziani. Determinare la sua presenza in modo rapido e sicuro è un importante obiettivo diagnostico durante la gastroscopia.

I metodi per la diagnosi dell’infezione da Helicobacter pylori possono essere classificati come invasivi (gastroscopia con biopsia) e non invasivi (test del respiro, individuazione dell’antigene nelle feci o degli anticorpi nel sangue). Il metodo di riferimento per diagnosticare l’infezione da Helicobacter pylori, tuttavia, al momento rimane la gastroscopia, questo perché dà al medico una visione più diretta di possibili lesioni nel rivestimento dello stomaco e contemporaneamente la possibilità di raccogliere un campione di tessuto, che potrà poi essere analizzato con metodo istologico oppure utilizzando il BIO Fast HD (test all’ureasi del campione bioptico). L’Helicobacter pylori possiede un enzima, l’ureasi, che scinde l’urea. Il BIO Fast HD prevede che il campione bioptico venga messo in una provetta contenente urea e una soluzione rilevatrice, con la quale si può notare la variazione di pH nel liquido. Se varia, significa che l’urea è stata scissa e che l’Helicobacter pylori è presente nel campione bioptico.

BIO Fast HD si distingue per:

  • Elevato valore acido del pH della soluzione premiscelata
  • 100% di specificità
  • Sensibilità del 100% dopo 5 minuti per carica batterica alta-moderata
  • Sensibilità oltre il 90% dopo 5 minuti per carica batterica bassa
  • Mantenimento della sensibilità complessiva, anche durante l’azione degli Inibitori di Pompa Protonica
  • Migliore identificazione del viraggio di colore e quindi migliore capacità di lettura per pH intermedi
  • Graduazione della carica infettiva:
    • Bassa – verde peri-bioptico
    • Moderata – blu peri-bioptico
    • Elevata – blu intenso diffuso

I farmaci PPI (Inibitori di Pompa Protonica) riducono la secrezione acida dello stomaco ed influenzano negativamente, depotenziandola, l’attività dell’enzima ureasi presente nell’Helicobacter pylori, la cui attività è alla base della reazione dei test rapidi.

In caso di assunzione di farmaci PPI viene significativamente ridotta la capacità dell’enzima ureasi di “bruciare” l’urea contenuta nel mezzo, determinando così una più scarsa produzione di ammoniaca, quindi una più debole modifica in incremento del pH. Questo, risultando di poco più elevato, determina una sensibile riduzione del cambiamento di colore in tutti gli altri test diversi dal BIO Fast HD, oltretutto anche poco distinguibile dall’occhio umano, perché virano attraverso l’intermedio rosa (rosso fenolo).

Il BIO Fast HD è molto più rapido nella reazione per motivi strutturali della composizione, quindi necessita di un incremento inferiore di pH per poter mostrare il cambio di colore, che inoltre è meglio distinguibile spettro-fotometricamente dall’occhio umano, quando dal rosa chiaro della biopsia vira al verde-blu, attraverso l’uso del blu di bromotimolo quale colorante idoneo allo scopo.

Interpretazione dei risultati

Biopsia inerte/liquido giallo Helicobacter pylori assente
Biopsia verde/liquido giallo Helicobacter pylori bassa carica (+-/+)
Biopsia blu/liquido giallo-verde Helicobacter pylori media carica (++)
Biopsia blu/liquido blu diffuso Helicobacter pylori alta carica (+++)

Form richieste

  • 2 + 20 =